PartnerRe: disponibili a trattare con Exor ma offerta deve essere innalzata

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Luca Fiore

20 maggio 2015 - 15:53

MILANO (Finanza.com)

Pro
nti a trattare con Exor per capire se l’offerta può essere migliorata. È quanto si legge in una nota diffusa da PartnerRe. "Siamo pronti a discutere con Exor per capire se la sua offerta di acquisizione può essere migliorata”. Annunciando di esserne diventato il principale azionista, la holding guidata da John Elkann lo scorso 12 maggio ha alzato da 130 a 137,5 dollari l’offerta per rilevare il riassicuratore con sede alle Bermuda.

La disponibilità di PartnerRe  è evidente dal fatto che la società ha ottenuto da Axis Capital Holdings l’autorizzazione a trattare con Exor. "PartnerRe prevede di intavolare le trattative con Exor nella maniera più rapida e costruttiva possibile per giungere al miglior accordo per società e azionisti”. Fermo restando che "non esiste la garanzia che le trattative portino a una raccomandazione di adesione da parte del board di PartnerRe”.

"Se da un lato riteniamo che PartnerRe valga molto di più di quanto offerto da Exor […], siamo pronti a negoziare per capire la loro volontà di proporre una transazione che […] rappresenti al meglio gli interessi dei nostri azionisti”, ha detto Jean-Paul L. Montupet, Presidente della compagnia statunitense.

Disponibilità a trattare ma sia chiaro, ribadisce il chairman, che "il board non ha cambiato la sua valutazione e continua a sostenere la fusione con Axis Capital”.

Tutte le notizie su: exor, PartnerRe

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it