Rumor: 'Boris Johnson rassegnerà le dimissioni tra sei mesi per problemi salute provocati dal coronavirus'

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

26 agosto 2020 - 07:25

MILANO (Finanza.com)

Il premier britannico Boris Johnson rassegnerà le dimissioni l'anno prossimo a causa di problemi persistenti di salute provocati dal coronavirus. E' quanto avrebbe detto Humphry Wakefield, suocero di Dominic Cummings, consulente senior del premier, a una donna intervistata dal The Times of London.

L'intenzione di Johnson, finito in terapia intensiva per COVID-19 lo scorso aprile, sarebbe quella di dimettersi tra sei mesi circa.

Secondo la fonte, Wakefield avrebbe paragonato le condizioni del premier, che a suo avviso sarebbe tornato al lavoro troppo presto, a quelle di un cavallo ferito: "Se fai lavorare un cavallo quando è ancora ferito, non si riprenderà mai", avrebbe detto Wakefield.

Una fonte di Downing Street ha commentato i rumor bollandoli come "assolutamente privi di senso".

Al momento la sterlina cede lo 0,12% nei confronti del dollaro Usa, a $1,31349. La valuta britannica guadagna nei confronti dell'euro, con il rapporto EUR-GBP in calo dello 0,10% a GBP 0,8990.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967