Gran Bretagna farà peggio dell'Italia: verso crollo record del PIL del 14%

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

7 maggio 2020 - 09:01

MILANO (Finanza.com)

La Banca d'Inghilterra vede nero per l'economia britannica. Le nuove stime della BoE vedono l'economia britannica ridursi del 30% nella prima metà dell'anno a causa della pandemia di coronavirus e il saldo dell'intero 2020 potrebbe essere di -14%, con un successivo rimbalzo del 15% nel 2021. La Bank of England ha precisato che l'entità del calo di quest'anno dipende da quanto tempo rimarranno in vigore le attuali restrizioni.

Ieri la Commissione Europea ha diffuso le nuove stime di crescita per l'Europa indicando per l'Italia un -9,5% del PIL nel 2020.

Stamattina la stessa Bank of England ha lasciato i tassi di interesse UK invariati allo 0,1%, dicendosi pronta tuttavia a intervenire in qualsiasi momento, nel caso in cui la crisi economica provocata dal coronavirus dovesse peggiorare. Due dei nove membri del board hanno votato per aumentare il programma di stimolo della banca di altri 100 miliardi di sterline ($ 124 miliardi).

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è un allegato di Finanzaonline, periodico telematico reg. Trib. Roma
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967