Brexit, Johnson pronto rigettare punti chiave accordo Ue. Von der Leyen: 'pacta sunt servanda'

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

10 settembre 2020 - 07:48

MILANO (Finanza.com)

Il no-deal Brexit torna a essere un rischio concreto, dopo che il premier britannico Boris Johnson ha presentato questa settimana una legge che punta a rivedere e a rigettare alcuni punti chiave dell'accordo raggiunto con l'Ue per il divorzio del Regno Unito.

La presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen ha scritto così su Twitter:

"Siamo molto preoccupati per gli annunci che arrivano dal governo britannico sulle sue intenzioni di violare il 'Withdrawal Agreement' (l'accordo di ritiro). Ciò violerebbe la legge internazionale e minerebbe la fiducia. Pacta sunt servanda = le fondamenta di relazioni di successo in futuro".

E' lo stesso testo di legge che ammette la violazione della normativa internazionale, laddove recita che i provvedimenti proposti "saranno effettivi nonostante potrebbero essere incompatibili o inconciliabili con qualsiasi rilevante legge internazionale o nazionale".

In particolare la legge violerebbe alcune parti dell'accordo sulla Brexit concordato con Bruxelles volte a garantire il mantenimento di un confine senza barriere fra Irlanda e Irlanda del Nord.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967