Sfida Uber, maxi-alleanza Daimler-BMW da 1 miliardo

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Alessandra Caparello

22 febbraio 2019 - 16:12

MILANO (Finanza.com)

Competere con giganti come Uber è la sfida che lanciano due colossi tedeschi dell’auto, Bmw e Daimler che annunciano una maxi alleanza per una serie di progetti. Oltre un miliardo la cifra che le due società investiranno sul mercato della mobilità urbana, un mercato in forte crescita come sottolinea una nota congiunta.

La maxi alleanza tra Bmw e Daimler

L’alleanza darà vita a cinque joint-venture focalizzate su car sharing, ride hailing, ricarica di auto elettriche e altri servizi e porterà allaa creazione di altrettanti divisioni: Reach Now, Charge Now, Free Now, Park Now e Share Now. Tutte avranno sede a Berlino ed è prevista la creazione di fino a mille posti di lavoro a livello globale. I servizi saranno forniti su un totale di 14 mercati in cui i due gruppi sono già presenti. “Stiamo creando un nuovo leader globale nel settore, che permetterà di cambiare le regole del gioco. Questa è una pietra miliare della nostra strategia per diventare un fornitore di servizi di mobilità” ha detto l’amministratore delegato di Bmw Harald Krueger. “C’è una visione chiara: questi cinque servizi si fonderanno in modo ancora più stretto per formare un portafoglio di servizi sulla mobilità con una flotta di veicoli completamente elettrici, a guida autonoma, che interconnessi con gli altri mezzi di trasporto” ha aggiunto. Dapprima concorrenti nel segmento delle auto premium, lo scorso marzo Daimler e Bmw avevano deciso di unire le forze e ora l’annuncio di questa alleanza che apre la possibilità ad altre collaborazioni. “Anche ulteriori collaborazioni con altri fornitori, compresi startup e gruppi consolidati, sono un'opzione possibile” ha detto il numero uno di Daimpler Dieter Zetsche. Più in là nel futuro, le due aziende offriranno “una flotta di veicoli completamente elettrica e autoguidata che carica e parcheggia autonomamente e si collega con altri modi di trasporto”, ha aggiunto Krueger.

La sfida a Uber è servita

Il car sharing di BMW e Daimler e altri servizi come Park Now o MyTaxi vantano oggi un totale di 60 milioni di clienti. Tenere il passo con i concorrenti della tecnologia come Uber è fondamentale per i costruttori di automobili in quanto le nuove modalità di trasporto su richiesta proliferano. A Berlino, la piattaforma tecnologica Trafi ha iniziato a collaborare con BVG, fornitore di servizi di trasporto pubblico, per integrare servizi in settori pubblici e privati in un'unica app. La nuova joint venture tedesca si stima diventerà il più grande operatore di car-sharing del mondo. Un annuncio ad hoc considerando che Uber e Lift si stanno preparando a quotarsi in borsa. Insieme, i servizi combinati di BMW e Daimler hanno un fatturato di 3 miliardi di euro, come ha dichiarato Bodo Uebber, Chief Financial Officer di Daimler e in confronto, Uber ha registrato un fatturato di $ 11,4 miliardi nel 2018. La sfida è iniziata.

Tutte le notizie su: bmw, daimler, auto, mobilità

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]