Nord Stream 2: via libera al gasdotto potrebbe arrivare a metà del 2022

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Alessandra Caparello

4 gennaio 2022 - 12:16


MILANO (Finanza.com)

Il via libera al gasdotto Nord Stream 2 che dovrebbe trasportare il gas russo in Germania, potrebbe arrivare a metà del 2022.
Così Klaus-Dieter Maubach, CEO di Uniper, uno dei finanziatori del progetto, al Rheinische Post. Il gasdotto, guidato dalla russa Gazprom, è stato completato da settembre ed è in attesa della certificazione finale da parte dell'agenzia tedesca preposta ma quest’ultima ha precisato che non sarà presa alcuna decisione nella prima metà del 2022.
Uniper è tra le cinque aziende energetiche europee - le altre sono Wintershall Dea, Shell, OMV e Engie - che hanno pagato la metà degli 11 miliardi di dollari del costo del Nord Stream 2. "Ogni possibilità di importazione aggiuntiva aiuta ad alleggerire la situazione del mercato del gas", ha detto Maubach. "Ma naturalmente ci sono rischi politici: se il conflitto Russia-Ucraina si intensifica, il gasdotto potrebbe diventare l'obiettivo delle sanzioni statunitensi" ha concluso.
Tutte le notizie su: Nord Stream 2

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967