Commissione Ue: Pil Germania limiterà impatto Covid a -5,6% nel 2020, ma ripresa 2021 più debole

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Valeria Panigada

5 novembre 2020 - 11:34

MILANO (Finanza.com)

L'i
mpatto Covid sull'economia della Germania quest'anno sarà meno grave del previsto, ma la ripresa nel 2021 sarà più lenta. Lo prevede la Commissione europea, nelle sue ultime stime economiche (Autumn Forecast), diffuse oggi. Secondo le sue proiezioni, il Prodotto interno lordo (Pil) della Germania registrerà nel 2020 una contrazione del 5,6% contro una precedente stima di -6,5% della scorsa primavera. L'anno prossimo però, il Pil tedesco è atteso in recupero di un +3,5% anziché di un +5,9% previsto nei mesi scorsi. Nel 2022, la Germania dovrebbe evidenziare una espansione del 2,6%.

Tutte le notizie su: Pil Germania, Commissione europea

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è un allegato di Finanzaonline, periodico telematico reg. Trib. Roma
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967