Coronavirus, Apple riapre più della metà dei negozi chiusi in Cina (fonti)

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

25 febbraio 2020 - 08:17

MILANO (Finanza.com)

Apple starebbe riaprendo più della metà dei suoi negozi in Cina. E' quanto riporta il South China Morning Post, aggiungendo che 29 dei 42 punti vendita chiusi a causa dell'emergenza del coronavirus stanno riaprendo i battenti, sebbene con orari ridotti (alcuni operativi per meno di otto ore al giorno).

Lo stop improvviso alle attività in Cina è stato una delle principali ragioni che hanno indotto il colosso californiano ad annunciare, giorni fa, che non riuscirà a centrare il target sul fatturato di almeno 63 miliardi di dollari, stabilito per il primo trimestre dell'anno.

La scorsa settimana l'AD Tim Cook ha informato i dipendenti che le location retail della Cina stavano "riaprendo" ma, anche, che il gruppo "stava facendo fronte a un ritorno più lento alla normalità rispetto a quanto anticipato".

Tutte le notizie su: coronavirus, COVID-19, Apple Cina, tim cook

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967