Notiziario Notizie Altri paesi Europa Eurogruppo: il portoghese Mario Centeno è il nuovo presidente. Ecco chi è

Eurogruppo: il portoghese Mario Centeno è il nuovo presidente. Ecco chi è

Mario centeno, presidente eurogruppo

Il ministro delle Finanze portoghese, Mário Centeno, è stato nominato a Bruxelles nuovo presidente dell’Eurogruppo, il consiglio di ministri finanziari della zona euro. Centeno prenderà il posto di J. Dijsselbloem, il cui mandato scadrà il prossimo 13 gennaio. Il primo meeting dell’Eurogruppo guidato dal nuovo presidente è fissato per il prossimo 22 gennaio, con Centeno rimarrà in carica due anni e mezzo.
Ci sono voluti due turni per eleggere Centeno presidente: al primo turno non è riuscito ad avere i 10 voti su 19 previsti. Tra gli “avversari” di Centeno il lussemburghese Pierre Gramegna; lo slovacco Peter Kazimir; e infine la lettone Dana Reizniece-Ozola. La sua elezione dovrebbe portare a atteggiamento “meno rigorista” nella zona euro.

Chi è Mario Centeno

Mário Centeno, nato nella cittadina di Olhão nel sud del Portogallo, classe 1966 (il prossimo 9 dicembre compirà 51 anni), è stato nominato ministro delle Finanze in Portogallo nel novembre del 2015 nel governo socialista di Antonio Costa. Nel 2000 Centeno è entrato a far parte della banca centrale lusitana come economista. Membro del Comitato di politica economica dell’Unione europea, ha guidato anche il gruppo di lavoro sullo sviluppo di statistiche macroeconomiche del Consiglio superiore di statistica. Professore universitario presso l’ISEG di Lisbona (la prima scuola di economia e gestione ad essere fondata in Portogallo), dove si è laureato nel 1990. Dopo la laurea, Centeno ha ottenuto due master: il primo (sempre nell’Università di Lisbona) in Matematica applicata nel 1993, il secondo (5 anni più tardi) ad Harvard e un Phd, sempre nella prestigiosa università americana, in Economia nel 2000.

L’Eurogruppo in pillole
Sebbene l’Eurogruppo sia un organo informale in cui i ministri degli Stati membri della zona euro discutono di questioni relative alle responsabilità condivise riguardo all’euro ha assunto negli ultimi anni un ruolo sempre più significativo. Un esempio è certamente la crisi in Grecia. L’Eurogruppo si riunisce una volta al mese, a ridosso della sessione del Consiglio “Economia e finanza”. Ai meeting dell’Eurogruppo prendono parte anche il commissario per gli affari economici e finanziari, la fiscalità e le dogane, oltre al presidente della Banca centrale europea.