Bce, Draghi: tassi invariati o più bassi fino a primo semestre 2020 e fino a quando sarà necessario'

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

25 luglio 2019 - 14:40


MILANO (Finanza.com)

"I tassi rimarranno invariati o a un livello più basso fino al primo semestre del 2020 e comunque fino a quando sarà necessario". Lo ha detto il numero uno della Bce Mario Draghi, nella conferenza stampa successiva all'annuncio della Bce sui tassi, confermando la decisione della Bce di cambiare la forward guidance.

Il cambiamento della forward guidance significa che il Consiglio direttivo prevede che i tassi di interesse di riferimento rimarranno livelli 'pari o inferiori' a quelli attuali almeno fino alla prima metà del 2020 e in ogni caso finché sarà necessario per garantire la costante e sostenuta convergenza dell'inflazione con i suoi obiettivi a medio termine.

Il Consiglio direttivo ha inoltre sottolineato la necessità di una posizione altamente accomodante della politica monetaria per un periodo di tempo prolungato, poiché i tassi di inflazione, sia realizzati che previsti, sono stati costantemente al di sotto dei livelli in linea con il suo obiettivo.

"Di conseguenza, se le prospettive di inflazione a medio termine continuano a non raggiungere il suo obiettivo, il Consiglio direttivo è determinato ad agire, in linea con il suo obiettivo di inflazione. È quindi pronto ad adeguare tutti i suoi strumenti, a seconda dei casi, per garantire che l'inflazione si muova verso il suo obiettivo in modo sostenuto", si legge nel comunicato.

L'Eurotower pensa anche al riavvio del QE e a misure per calmierare gli effetti dei tassi negativi sulle banche.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967