Auto: nuovo balzo delle immatricolazioni in Europa, a febbraio +14,3%. Fca fa meglio del mercato

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Valeria Panigada

16 marzo 2016 - 09:29


MILANO (Finanza.com)

<
div>Il mercato automobilistico europeo accelera. Secondo i dati diffusi oggi dall'Associazione dei costruttori automobilistici europei (Acea), a febbraio si sono registrate 1.056.902 immatricolazioni, il 14,3% in più rispetto al corrispondente mese del 2015. Si tratta del trentesimo rialzo consecutivo. Un ritmo in decisa accelerazione dopo il +6,2% di gennaio. A sostenere la crescita la performance dell'Italia, che ha segnato un aumento delle immatricolazioni del 27,3%, e un effetto di calendario positivo (con un febbraio più lungo in quest'anno bisestile). Sui primi due mesi del 2016, il mercato è cresciuto del 10,1%.

A livello geografico è l'Italia a fare meglio, riuscendo a diventare il secondo maggior mercato europeo a febbraio dopo la Germania e prima della Francia. Questi due Paesi hanno comunque evidenziato una crescita sostenuta: +13% per la Francia e +12% per la Germania. La Spagna, altro mercato importante, ha visto le immatricolazioni salire del 12,6% a febbraio. 
Tra i costruttori, la tedesca Volkswagen rimane il primo gruppo automobilistico europeo, ma il ritmo di crescita delle sue vendite (+4,4%), più debole della tendenza generale, si è tradotto in una perdita di quote di mercato in scia al Dieselgate: 23,9% contro il 25,3% del febbraio 2015. La giapponese Toyota, numero uno mondiale, ha immatricolato 44.800 auto nell'Ue (+11,5%). Le due francesi Peugeot-Citroen e Renault hanno segnato rispettivamente un aumento del 13,2% e del 10,1%.

Fca sostenuta dall'Italia
Ancora una volta Fiat Chrysler Automobiles (Fca) ha fatto meglio del mercato. Il gruppo italo-americano ha riportato poco meno di 81 mila registrazioni a febbraio, con una crescita del 22,4 per cento. La quota di mercato, al 7,4%, è cresciuta rispetto a un anno fa di mezzo punto percentuale permettendo al gruppo di salire al quarto posto per vendite tra i costruttori in Europa. Considerando i primi due mesi dell’anno Fca ha riportato quasi 154mila le immatricolazioni, pari a +18,5 per cento, e quota al 7 per cento, +0,5 punti percentuali in confronto al 2015. A febbraio, oltre alla crescita registrata in Italia (+32,1% le vendite in un mercato cresciuto del 27,3%), Fca ha ottenuto volumi in crescita del 16,1% in Francia, nel Regno Unito (+8,2 per cento), in Spagna (+5,6 per cento) e in Germania (+2,2 per cento).
Tutti i marchi Fiat Chrysler Automobiles hanno chiuso il mese con segno positivo: Fiat +24,4 per cento, Jeep +23,9 per cento, Lancia +15,9 per cento, Alfa Romeo +8,6 per cento. Panda e 500 sono state le city car più vendute in Europa (insieme hanno ottenuto una quota del 32 per cento nel segmento A) e 500L è stata la più venduta del suo segmento, con il 29,3 per cento di quota. Bene anche 500X e Renegade, stabilmente nelle posizioni di vertice del loro segmento. In forte crescita la Tipo, tra le top 5 del suo segmento in Italia, superando quota 22 mila ordini.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967