News Finanza Notizie Italia Bce: inflazione molto sostenuta per il 2022, media del 6,8%. Discesa graduale dal 2023

Bce: inflazione molto sostenuta per il 2022, media del 6,8%. Discesa graduale dal 2023

Si prevede che l’inflazione, dopo il brusco aumento segnato agli inizi del 2022, sia più elevata e persistente. Così la Bce nel suo Bollettino economico sottolineando che l’inflazione complessiva misurata sullo IAPC dovrebbe rimanere molto sostenuta per gran parte del 2022, collocandosi in media al 6,8%, prima di scendere gradualmente a partire dal 2023 e convergere verso l’obiettivo di inflazione della BCE nella seconda metà del 2024.

La guerra russo-ucraina sta incidendo pesantemente sull’economia dell’area dell’euro e le prospettive permangono caratterizzate da un alto grado di incertezza. Vi sono tuttavia le condizioni perché l’economia continui a crescere e segni un’ulteriore ripresa nel medio periodo. Il Consiglio direttivo si attende che nel breve periodo l’attività sia frenata dagli alti costi dell’energia, dal deterioramento delle ragioni di scambio, dalla maggiore incertezza e dall’impatto avverso dell’elevata inflazione sul reddito disponibile.

A maggio l’inflazione è ulteriormente salita all’8,1%. Malgrado gli interventi pubblici abbiano contribuito a rallentare la componente energetica, i prezzi dell’energia si collocano su un livello superiore del 39,2% rispetto a un anno fa.