Uilca su Carige: “possibile fusione con Mps strada da non sottovalutare se concordata con Bce”

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Daniela La Cava

7 gennaio 2019 - 16:29

MILANO (Finanza.com)

"Noi vogliamo che Carige venga messa in sicurezza, attraverso una sua ricapitalizzazione e poi, eventualmente, una fusione con un’altra banca". Lo ha dichiarato Massimo Masi, segretario generale Uilca, che si sofferma poi sulle notizie stampa circa una possibile fusione con Monte dei Paschi di Siena (Mps). Su questo fronte dichiara: "pur conoscendo l’impossibilità contenuta negli accordi per il risanamento di Mps di non effettuare operazione straordinarie, crediamo che questa possibilità, se concordata con la Bce, potrebbe essere una strada da non sottovalutare". Masi ha inoltre dichiarato che "è arrivato il momento di dire basta. Questo è quello che diremo martedì nella riunione con i tre Commissari straordinari della banca". E ha aggiunto: "adesso basta perché vogliamo risposte e impegni e non ci accontenteremo di vacue promesse. Non escludiamo nemmeno uno sciopero e una manifestazione a Roma davanti ai Ministeri se non si troverà una soluzione".

Tutte le notizie su: mps, carige

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]