Ubi Banca: Carlo Messina non molla l'osso, la lettera di Intesa SanPaolo al Mef

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

18 maggio 2020 - 14:21

MILANO (Finanza.com)

In un'intervista al Messaggero, il ceo di Intesa SanPaolo Carlo Messina ha confermato il committment a procedere nell'operazione UBI anche in caso di adesioni al 50% più una azione. E' quanto si legge in una nota di Equita SIM, che segnala anche i rumor riportati da La Repubblica. Il quotidiano ha segnalato i contenuti di una "lettera inviata da Intesa SanPaolo al Mef - organo che vigila le Fondazioni - nella quale si fanno presente, fra l'altro, i benefici che deriverebbero alle Fondazioni azioniste di UBI nel caso di
adesione all'OPS in termini di dividendi percepiti".

"Negli ultimi 5 anni - emerge dalla missiva - le Fondazioni socie di UBI avrebbero infatti percepito un livello di dividendo circa 3 volte superiore nel caso fossero state azioniste ISP. Inoltre si sottolinea come UBI, post operazione, in caso di successo dell'operazione disporrà di minori risorse per procedere al pagamento di dividendo".

Equita SIM ha un rating buy su Intesa SanPaolo, a fronte di un target price pari a 2,2 euro. Alle 14.16 ora italiana, il titolo mette a segno un rialzo del 2,46%, a 1,4178 euro. Ubi Banca avanza dello 0,65%, a 2,462 euro.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è un allegato di Finanzaonline, periodico telematico reg. Trib. Roma
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967