Notiziario Notizie Italia Spese di Natale: il 24% chiederà un prestito per vacanze invernali e regali, ma anche per il cenone

Spese di Natale: il 24% chiederà un prestito per vacanze invernali e regali, ma anche per il cenone

Le spese di Natale incombono e potrebbero appesantire il bilancio familiare. Tanto che in alcuni casi la tredicesima potrebbe non essere sufficiente per coprire i “costi natalizi” in arrivo. E proprio per non rinunciare alle vacanze invernali e ridimensionare i budget di regali e cenoni, gli italiani preferiscono scegliere la strada di un prestito personale o optare per un pagamento rateale. E uno su due cercherà di ottenere più di 2mila euro. Questo il fenomeno che è emerso dall’ultimo sondaggio condotto da Facile.it e Prestisi.it, secondo il quale circa il 24% degli intervistati farà ricorso ad una finanziaria per far fronte alle spese natalizie.

Nel dettaglio, il 43,7% destinerà la somma per la classica settimana bianca o per una vacanza natalizia, il 40,6% per comprare i regali di Natale. E ben il 15,6% di coloro che si rivolgeranno ad un’azienda del credito lo farà per sostenere i costi del cenone o della festa di Capodanno. Ma quali sono i regali che gli italiani hanno intenzione di acquistare ricorrendo al credito al consumo? Nel 33% dei casi sarà un elettrodomestico. Seguono l’arredamento, che raccoglie il 26,7% delle preferenze, i giocattoli con il 20% e i beni tecnologici, tra cui smartphone, tablet e pc, indicati nel 13,3% dei casi.

Osservando gli importi analizzati e la durata del prestito, dal sondaggio condotto da Facile.it e Prestiti.it emerge che il 53,1% di chi farà ricorso a un prestito intende chiedere una somma superiore ai 2.000 euro, il 15,6% una cifra compresa tra il 1.000 e i 2.000 euro mentre il 31,3% è orientato su un importo inferiore ai 1.000 euro. La durata del finanziamento verrà rimborsata in un periodo relativamente breve: il 53% ha dichiarato di volerlo restituire in meno di 12 mesi, il 19% entro i 24 mesi mentre meno di 1 su 3 il (28%) opterà per un piano rateale superiore ai due anni.
E se le donne sono più orientate a ricorrere ad un finanziamento per regali di Natale e settimana bianca, gli uomini pensano alla tavola e al divertimento indirizzando l’importo alle spese del cenone o della festa di Capodanno.

Tra coloro che non intendono richiedere un prestito personale, il 49% ha dichiarato di ritenere i regali di Natale un motivo futile per ricorrere ad una finanziaria, il 35% non ne ha bisogno mentre il 16% non vuole aggiungere un nuovo finanziamento sul bilancio familiare.