Snam: secondo Credit Suisse per cessione quota Eni rimangono aperte tutte le opzioni

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Alberto Bolis

26 novembre 2012 - 10:50

MILANO (Finanza.com)

Sna
m debole a Piazza Affari, dove mostra una flessione di circa l’1% a 3,388 euro, con gli analisti di Credit Suisse che hanno confermato la loro visione neutrale sul titolo del gruppo che controlla la rete gas nazionale abbassando il target price a 3,60 euro da 3,80 euro. “Crediamo che sull’azione continui a pesare un significativo rischio di overhang, con Eni che dovrà vendere la quota del 20,2% ancora in suo possesso”, si legge nel report della banca elvetica. Su questo fronte, a detta degli esperti, tutte le opzioni rimangono aperte, compreso “un collocamento sul mercato, una vendita diretta a qualche fondo sovrano oppure un mix tra queste due ipotesi”. Inoltre, sottolinea Credit Suisse, il 90% dell’Ebitda di Snam sarà sottoposto alla revisione regolatoria durante il prossimo anno.

Tutte le notizie su: gas, credit suisse, cessione, fondo sovrano

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]