Renzi: riaprire imprese e scuole, Italia non può restare ibernata

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

28 marzo 2020 - 11:25

MILANO (Finanza.com)

Il virus non mollerà la presa sull'Italia non per settimane, ma per mesi e mesi. E' la previsione di Matteo Renzi. Il leader di Italia Viva parla addirittura di un anno prima di tornare ad abbracciarci e se andrà male tra due.

Nell'intervista concessa al quotidiano Avvenire l'ex premier prende una posizione controcorrente: "Non possiamo aspettare che tutto passi. Perché se restiamo chiusi la gente morirà di fame. Perché la strada sarà una sola: convivere uno o due anni con il virus".

"Bisogna riaprire", dice Renzi che ritien che l'Italia non può stare ibernata per un altro mese "perché così si accende la rivolta sociale. I balconi presto si trasformeranno in forconi; i canti di speranza, in proteste disperate. È per questo che le istituzioni devono agire senza perdere nemmeno un giorno".

Renzi propone un piano per la riapertura. "Le fabbriche devono riaprire prima di Pasqua. Poi il resto. I negozi, le scuole, le librerie, le messe. Sì, non ci scambieremo il segno della pace ma torneremo a messa. O almeno a fare l'adorazione insieme", asserisce Renzi nell'intervista ad Avvenire.

Tutte le notizie su: Matteo Renzi

Commenti

user

28.3.2020 16:27

kry

Invece di parlare ditegli di andare a lavorare in un reparto di terapia intensiva

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967