News Finanza Notizie Italia Piazza Affari scende ancora, in controtendenza i titoli oil

Piazza Affari scende ancora, in controtendenza i titoli oil

Prevalenza delle vendite in avvio a Piazza Affari. L’indice Ftse Mib, reduce dall’oltre -4% della vigilia, segna -0,35% a 24.278 punti dopo aver toccato in avvio un minimo sotto quota 24mila. Il sentiment tra gli investitori è condizionato dagli sviluppi del conflitto in Ucraina con la Russia che ieri ha intensificato gli attacchi e i colloqui per il cessate il fuoco che appaiono ancora in alto mare. Oggi è previsto un altro round di trattative tra Mosca e Kiev. Intanto, le tensioni continuano a spingere i prezzi del petrolio a nuovi massimi dal 2014 (Brent arrivato a 112$) sull’onda dei crescenti timori di interruzioni dell’offerta da parte della Russia.

“Gli investitori continuano a cercare rifugi sicuri e, sebbene le azioni europee siano particolarmente colpite, il passaggio generale a una prospettiva risk-off sta interessando la maggior parte dei mercati azionari”, rimarcano oggi gli esperti di IG.

Tra i singoli titoli si segnalano i rialzi di Tenaris (+3,05%), Saipem (+2%) ed ENI (+0,52%) sulla scia dell’effetto petrolio. Male invece Telecom Italia a oltre -3% in attesa del cda di oggi sui conti 2021 e l’approvazione del nuovo piano.