Piazza Affari ritraccia dai massimi, male Telecom e Juve

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

18 aprile 2019 - 17:40

MILANO (Finanza.com)

Ultima seduta prima della pausa per Pasqua con segno meno per Piazza Affari. Il Ftse Mib, che ieri aveva aggiornato i massimi annui a quota 20mila punti, ha chiuso con un calo dello 0,20% a quota 21.956 punti.

Sul parterre di Piazza Affari spiccano i cali di alcune banche, con prese di profitto dopo il rally delle ultime sedute: -1,69% Unicredit, -1,15% UBI Banca; seduta difficile anche per Telecom Italia (-1,53%) che prosegue il trend negativo delle ultime settimane.

Peggior performer di giornata anche oggi è stata la Juventus (-4,14% a 1,3325 euro). Il calo odierno segue l'oltre -17% di ieri dovuto all'eliminazione dalla Champions League a opera dell'Ajax. Nella sola giornata di ieri sono stati bruciati 270 milioni di euro di capitalizzazione.
Chiusura in moderato calo per Saipem (-0,49%) che nella prima parte di giornata si era invece mossa in forte rialzo sulla scia dei conti del primo trimestre che hanno visto ricavi oltre le attese. I conti del primo trimestre vedono l'utile netto attestarsi a 21 milioni di euro a fronte della perdita di 2 milioni dell'analogo periodo nel 2018. Confermata la guidance 2019.
Rialzo nell'ordine dello 0,88% per Atlantia nel giorno dell'assemblea dei soci che ha approvato il bilancio 2018, chiuso con ricavi consolidati pari a 6.916 milioni di euro (+16% rispetto al 2017) e utile netto pari a 818 milioni di euro. L'ad del gruppo, Giovanni Castellucci, ha smentito che il dossier Alitalia sia sul tavolo della società.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]