Piazza Affari nervosa in avvio, stop al ribasso per Tenaris e Pirelli

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

6 agosto 2020 - 09:13

MILANO (Finanza.com)

Piazza Affari prende fiato dopo il rally delle prime tre giornate di agosto. Il Ftse Mib così come le altre Borse europee si muove in calo in avvio segnando -0,18% a quota 19.704 punti dopo essere arrivata a cedere lo 0,7% nei primissimi minuti. Sui mercati torna a prevalere la prudenza di fronte all'incertezza sul nuovo piano di rilancio degli stati Uniti. Dopo giorni di negoziati al Congresso, Democratici e Repubblicani ancora non hanno trovato una intesa sulle misure da inserire, con disaccordi che persistono soprattutto su alcuni punti chiave, come l'indennità di disoccupazione.

A Piazza Affari tiene banco la stagione delle trimestrali. Unicredit (+0,5%) ha tolto i veli dai conti del secondo trimestre che evidenziano un utile in calo del 77% ma migliore delle attese di consensus. La banca ha reso noto che intende ripristinare la politica di distribuzione del capitale prevista in Team 23 a partire dal 2021, distribuendo agli azionisti il 50% dell'utile netto sottostante ripartito tra un obiettivo di dividendo in contanti pari al 30 per cento dell'utile netto sottostante e riacquisti di azioni proprie per il 20 per cento.

Tenaris, sospesa a -3,43%, paga la trimestrale in rosso e peggiore delle attese. Nel secondo trimestre il risultato netto è negativo per 50 milioni di dollari, in calo del 121% rispetto all'utile da 240 milioni del corrispondente periodo del 2019. Gli analisti avevano stimato una perdita di 47,5 milioni.

Stop al ribasso anche per Pirelli a -5,77%. Il gruppo degli pneumatici ha terminato la prima metà del 2020 con ricavi per 1,82 miliardi di euro, in calo del 31,6%. L’EBIT adjusted è scivolato a 66,7 milioni di euro (-84,8%), mentre il risultato netto del semestre è in perdita per 101,7 milioni di euro,rispetto all’utile di 307 milioni di un ano prima.

Tagliata la guidance 2020. I ricavi sono visti tra 4,15 e 4,25 miliardi di euro (dai 4,3-4,4 miliardi precedentemente indicati) e il margine Ebit adjusted è stimato fra circa 12% e circa 13% (circa 14% e circa 15% la precedente stima).

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967