Piazza Affari chiude in rosso all'indomani dell'accordo Ue. L'euro forte penalizza Moncler

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

simone borghi

22 luglio 2020 - 18:18

MILANO (Finanza.com)

La festa per l'accordo Ue sul Recovery Fund è già finita per i mercati. Piazza Affari ha chiuso la seduta odierna in territorio negativo, in linea con gli altri listini europei, all'indomani dell'accordo storico sul Recovery Fund. Gli investitori tornano a volgere lo sguardo alla pandemia, con il continuo aumento dei casi soprattutto negli Stati Uniti, alimentando l'incertezza per il futuro dell'economia globale. A questo si aggiungono le rinnovate tensioni tra Washington e Pechino dopo che gli Usa hanno ordinato la chiusura del consolato cinese nella città di Houston, in Texas, con la necessità di proteggere la proprietà intellettuale americana. Non a caso l'oro continua ad essere acquisto, con i contratti saliti fino a quota 1.857 dollari l'oncia, record in nove anni. In questo quadro, l'indice Ftse Mib ha terminato con una flessione dello 0,6% a 20.598,78 punti.

Tra i titoli di Piazza Affari, male Moncler tra i peggiori del listino principale con un ribasso del 2,6% penalizzato probabilmente dall'euro forte. La moneta unica è salita ulteriormente avvicinandosi alla soglia di 1,16 dollari, dopo che aveva già testato alla vigilia il record dal gennaio del 2019. Vendite anche su DiaSorin (-1,9%) in scia alla notizia di un'inchiesta avviata dalla Procura di Pavia sull'accordo siglato con il Policlinico San Matteo riguardante i test sierologici per il Covid. L'ipotesi di reato è di turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e peculato. DiaSorin ha ribadito "la correttezza del proprio operato e ripone piena fiducia nell’esito degli accertamenti che saranno svolti dall’Autorità Giudiziaria".

Tra gli acquisti, Prysmian (+0,9%) che ha sottoscritto un accordo per l'acquisizione della canadese EHC Global per un valore di 130 milioni di dollari canadesi. Ancora acquisti sulle banche, guidate da FinecoBank (+1,5%), ma in testa al listino principale si è posizionata Buzzi Unicem con un balzo del 3,3%.

Tutte le notizie su: prysmian, Moncler, buzzi

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967