Piazza Affari: bancari tonici con linea Bce su Npl, rialzi oltre il 3% per Banco Bpm e Unicredit

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Daniela La Cava

20 giugno 2018 - 11:01


MILANO (Finanza.com)

Resta positiva anche oggi l'intonazione del comparto bancario a Piazza Affari. Tra le migliori del listino, Banco Bpm e Unicredit che registrano rialzi di oltre il 3%, ma anche Mediobanca e Ubi banca che avanzano di circa il 2,8 per cento. A sostenere il settore le indicazioni circa una impostazione più accomodante della Bce nella gestione dei crediti deteriorati (NPL). Il Sole 24 Ore riporta oggi le dichiarazioni di Danièle Nouy, presidente del Consiglio di vigilanza del meccanismo di vigilanza unico presso la Banca centrale europea, in tema di sofferenze bancarie. Nouy ha dichiarato che nel 2017 sono stati compiuti molti sforzi nella riduzione dei crediti deteriorati. E secondo quanto riporta il quotidiano finanziario, entro l'estate dovrebbero arrivare delle proposte per la gestione dello smaltimento degli stock di sofferenze creditizie. "Le banche italiane potrebbero trarre vantaggio da un approccio più soft sugli Npl", scrivono gli analisti di Banca Imi commentando le indicazioni arrivate dalla Bce sul fronte Npl.

Tutte le notizie su: banco bpm, unicredit, ubi banca, mediobanca

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967