Piazza Affari: Ftse Mib prende fiato in avvio e cede lo 0,2%, Juventus in testa (+1,4%)

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

simone borghi

22 agosto 2019 - 09:15

MILANO (Finanza.com)

Partenza poco mossa per Piazza Affari con il Ftse Mib che arretra dello 0,2% in area 20.800 punti, dopo aver chiuso ieri con un balzo dell’1,8%. In Italia l'attenzione del mercato rimane rivolta al Quirinale. Oggi il presidente Sergio Mattarella chiuderà il giro di consultazioni con i partiti più importanti.
Gli investitori si muovono cauti in attesa del discorso di Jerome Powell, presidente della Federal Reserve, in programma venerdì al simposio di Jackson Hole. Ieri intanto, dai verbali dell'ultima riunione della banca centrale americana, è emerso che i membri del consiglio hanno discusso dell'opportunità di un taglio dei tassi più importante rispetto a quello eseguito di un quarto di punto percentuale. La maggior parte degli analisti si aspetta un nuovo taglio dello 0,25% a settembre.
La giornata odierna sarà movimentata da alcune indicazioni macro di rilievo, tra cui spiccano gli indici Pmi manifatturiero e servizi di Germania, Francia e intera Eurozona relativo al mese di agosto. In uscita anche la fiducia dei consumatori europei.
Per quanto riguarda Piazza Affari, Juventus scatta in vetta al Ftse Mib con un rialzo dell’1,4%, insieme a Amplifon con un guadagno dello 0,8%. Acquisti anche sui bancari con in prima fila Banco Bpm (+0,7%) e Intesa Sanpaolo (+0,2%). Tra i più peggiori troviamo Leonardo (-1,4%) e Saipem (-1,4%).

Tutte le notizie su: juventus, amplifon, banco bpm

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]