Open banking: stretta la partnership tra Nexi ed Ebury

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Daniela La Cava

29 settembre 2020 - 12:01

MILANO (Finanza.com)

Nexi, la paytech leader nei pagamenti digitali in Italia, sigla una partnership con Ebury, la fintech attiva nell’offerta di global transaction services. Lo si apprende in una nota di Nexi nella quale si indica che in base all’accordo Ebury, società attiva in 20 Paesi tra cui l’Italia, entra a far parte di Nexi Open, l’ecosistema di Nexi dedicato all’Open Banking. In particolare, le banche partner della paytech potranno offrire alle imprese che lavorano con paesi esteri i servizi Ebury, tra i quali le soluzioni per il cash management internazionale, il FX risk management, il credito all'import/export.

Grazie alla partnership, spiega ancora la nota, gli istituti di credito avranno a disposizione soluzioni innovative che superano le complessità tradizionali delle transazioni cross-border, potenziando così la propria offerta di global transaction banking: il servizio di international cash management, che consente l’apertura di conti in valuta in poche ore e con pochi passaggi autorizzativi; l’offerta di servizi per la gestione del rischio di cambio, che garantisce alle aziende di limitare i rischi associati alle transazioni con l’estero; un'unica piattaforma di pagamenti internazionali, che consente di pagare fornitori in oltre 200 paesi e in oltre 100 valute in modo semplice e trasparente.

Tutte le notizie su: Nexi

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967