Mutui: richieste ancora deboli, -0,8% nel 2019. Ma tendenza in miglioramento quest'anno

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Valeria Panigada

20 gennaio 2020 - 11:29

MILANO (Finanza.com)

Le
richieste di nuovi mutui e surroghe nel corso del 2019 da parte degli italiani hanno mostrato una variazione lievemente negativa, pari a -0,8%. E' ciò che emerge dall'ultimo aggiornamento del Barometro del Credito alle Famiglie. Tuttavia, guardando nello specifico, il recupero dell’ultimo quadrimestre fa supporre a un miglioramento della tendenza nel 2020. Secondo gli esperti Crif, infatti, la ripresa dei mutui sarà favorita nei prossimi mesi dalle condizioni di offerta destinate a mantenersi ancora vantaggiose grazie a tassi di interesse ai minimi e a una rischiosità del credito alle famiglie decisamente contenuta. "Un altro elemento che potrebbe incidere positivamente sulle prospettive del comparto - aggiunge Simone Capecchi, executive director di Crif - è rappresentato dallo sviluppo dei mutui green per l’acquisto di abitazioni a elevata prestazione energetica o per lavori di ristrutturazione che implicano l’upgrade della classe energetica".

Tutte le notizie su: mutui

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967