Mustier (UniCredit): 'debito italiano sostenibile, doom loop tra banche e BTP storia del passato'

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

13 maggio 2020 - 09:08

MILANO (Finanza.com)

"Il debito italiano è sostenibile, in quanto gli interessi che Roma paga (sui titoli di stato) non sono molto differenti da quelli di paesi come Regno Unito o Spagna". E' quanto ha detto Jean Pierre Mustier, numero uno di UniCredit.

Intervenendo in un forum online organizzato dal Financial Times, il ceo di UniCredit ha ricordato che le banche italiane, negli ultimi anni, hanno lavorato duramente per liberare i loro bilanci dall'eredità delle recessioni del passato (leggi, soprattutto, crediti deteriorati ovvero NPL).

A suo avviso, il problema del doom loop, abbraccio mortale tra banche e BTP (che detengono nel loro bilancio) non è un problema.

"C'è attenzione sull'Italia a causa del suo debito...ma il costo del debito italiano è molto sostenibile...in media un italiano medio è più ricco di un tedesco, gli italiani sono molto ricchi e acquistano debito insieme alle istituzioni".

Questa cosa del "doom (loop) a mio avviso è una storia del passato...perchè le banche italiane hanno ripulito i loro bilanci", ha sottolineato Mustier, secondo quanto riportato da Reuters.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967