Mps, ricevuta dalla Bce via libera condizionato al piano di scissione e cessione crediti deteriorati

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Valeria Panigada

28 agosto 2020 - 07:57

MILANO (Finanza.com)

Ban
ca Monte dei Paschi di Siena (Mps) ha ricevuto dalla Bce un primo via libera condizionato al suo piano di scissione e cessione di crediti deteriorati. L’autorizzazione è condizionata ad alcuni fattori, tra cui l'emissione, prima della scissione, di strumenti subordinati per almeno 250 milioni, ammissibili per l'inclusione nel patrimonio di base di classe 2 (Tier2) oppure fornire alla Bce una prova adeguata dell'impegno vincolante da parte di uno o più investitori a sottoscrivere il Tier2 entro il 31 dicembre 2020. E' necessario anche un decreto legge che accantoni i fondi pubblici necessari per la sottoscrizione di strumenti di capitale emessi a condizioni di mercato da qualsiasi società pubblica italiana e consentire al Ministero dell'Economia e delle Finanze di sottoscrivere fino al 70% dell'importo degli strumenti di capitale emessi, fermo restando che almeno il 30% deve essere sottoscritto da investitori privati. Infine, Mps deve fornire alla Bce almeno tre “comfort letters”, emesse da diverse banche d'investimento confermando l'esistenza di investitori privati in grado di sottoscrivere almeno il 30% dell'importo degli strumenti Tier 1 aggiuntivi. Ora si attende l’invio della decisione finale.

Tutte le notizie su: banca mps

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967