Messina (Intesa) su Autostrade (Atlantia): tra proprietà spagnola o Cdp o italiani non ho dubbi, Aspi resti il più possibile italiana

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Redazione Finanza

22 aprile 2021 - 12:35

MILANO (Finanza.com)

"Se devo immaginare Autostrade per l'Italia nella proprietà di uno spagnolo oppure di Cdp o di italiani non avrei dubbi: questa cosa deve essere tenuta il più possibile nel nostro paese". E' quanto ha detto il numero uno di Intesa Sanpaolo, l'amministratore delegato Carlo Messina, a margine della conferenza stampa "Dai distretti industriali la spinta per la ripresa" per la presentazione del Rapporto Distretti 2020. Messina ha motivato la sua opinione con "questioni di sicurezza nazionale e perchè ci sono aziende come Autostrade che possono rappresentare, in termini di cash flow, un acceleratore della crescita del paese".

Il riferimento è alla manifestazione di interesse di Acs, gruppo di costruzioni spagnolo facente capo al miliardario Florentino Perez (presidente del Real Madrid)- che è inoltre socio dei Benetton in Abertis - espressa con una lettera ad Atlantia.

Acs ha confermato l'interesse a partecipare, "insieme ad altri potenziali investitori, tra cui Cassa Depositi e Prestiti", alla possibile acquisizione della quota di Atlantia in Autostrade, "con un valore indicativo dell'azienda, considerati i dati pubblici disponibili, tra 9.000 e 10.000 milioni".

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967