Mediobanca stella del Ftse Mib, Enel si spegne sul finale

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

20 settembre 2019 - 17:43

MILANO (Finanza.com)

Piazza Affari chiude l'ottava senza verve. L'indice Ftse Mib ha chiuso a 22.123 punti, in calo dello 0,02 per cento. L'indice ha pagato in parte l'aumento dello spread in area 144 punti base con alcune banche in affanno (-1,69% Bper, la peggiore). Lieve segno più invece per Unicredit (+0,16%).

la risalita dei rendimenti sull'obbligazionario ha in parte frenato Enel (-0,59%) che nel corso della seduta era arrivata a guadagnare oltre il 2% a 6,752 euro sui nuovi massimi a oltre 10 anni.

Chiusura sui massimi annui invece per Mediobanca (+2,8% a 9,97 euro) con il rincorrensi di rumor stampa che vedono Leonardo Del Vecchio pronto a salire ulteriormente nel capitale della merchant bank di piazzetta Cuccia. Il fondatore di Luxottica, che è salito al 6,94% del capitale, potrebbe spingersi fino al 10% che è la soglia entro la quale non sono necessarie autorizzazioni Bce. In tal modo Del Vecchio diverrebbe primo azionista davanti a Unicredit e Bolloré. Equita Sim rimarca come l'attivismo di Del Vecchio stia aumentando l'appeal speculativo di Mediobanca anche se nel breve non vede aumentare le probabilità di corporate actions su Mediobanca. Da ricordare che il 12 novembre è in agenda la presentazione del nuovo piano Mediobanca.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]