Italia verso recessione, Oxford Economics taglia stime Pil e avvisa su incognita budget 2020

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

14 gennaio 2019 - 13:03

MILANO (Finanza.com)

Oxford Economics taglia le stime sull'Italia e prevede che il paese sia entrato in recessione nella seconda metà del 2018. "In Italia, i dati continuano a deludere e prevediamo che l'economia sia entrata in recessione tecnica nel secondo semestre del 2018 - rimarca Oxford Economics - ma la moderazione dello stress dei mercati finanziari interni e la stabilizzazione di alcuni indicatori dovrebbero porre le basi per un aumento marginale del PIL nel primo trimestre". Per l'intero 2019 la società di consulenza britannica indica un +0,3% del Pil rispetto al +0,4% segnalato solo un mese fa.

Non è comunque escluso che la recessione si protragga nel 2019 se la crescita Ue si confermerà debole. Oxford Economics ricorda poi come rimangano i problemi di bilancio, rimandati al prossimo autunno in sede di approvazione del budget 2020.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]