Intesa Sanpaolo punta sul food tech, investiti 5 milioni in Xnext

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

12 maggio 2021 - 16:05

MILANO (Finanza.com)

Xnext, PMI italiana leader nei sistemi di ispezione X-ray multi-energy per i controlli di qualità in tempo reale nei processi industriali, ha finalizzato l’ingresso nel suo capitale del fondo Neva First gestito da Neva SGR, venture capital del gruppo Intesa Sanpaolo, controllato al 100% da Intesa Sanpaolo Innovation Center, società del Gruppo dedicata all’innovazione. L'ingresso è avvenuto attraverso un aumento di capitale di 5 milioni di euro.

Tale investimento, si legge in una nota, servirà per implementare lo sviluppo commerciale e industriale di Xnext e contribuirà anche ad alimentare il processo di ricerca e sviluppo della tecnologia di proprietà e brevettata XSpectraⓇ, che XnextⓇ ha recentemente lanciato sul mercato del food-tech riscontrando un forte interesse non solo in Italia.

Pavia e Ansaldo, con il partner Carlo Trucco e la trainee Teresa Di Tella, ha assistito Neva SGR insieme al team legale della funzione Group General Counsel di IntesaSanpaolo coordinato da Massimiliano Canelli insieme a Pietro Stella.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967