Finanza Notizie Italia Immobili di prestigio: per ‘acquirenti top’ fondamentale la zona. Le tendenze a Milano e Roma

Immobili di prestigio: per ‘acquirenti top’ fondamentale la zona. Le tendenze a Milano e Roma

La zona e la metratura, con il terrazzo che rimane un elemento irrinunciabile, un vero e proprio must. Secondo un’analisi condotta da Tecnocasa, sono queste le caratteristiche principali che gli acquirenti ricercano quando sono a caccia di un immobile di pregio. “Sono attratti soprattutto dalla localizzazione dell’immobile, che talvolta ne connota il pregio più delle sue caratteristiche intrinseche che hanno comunque un peso importante nella valutazione da parte di un cliente “top” – spiegano da Tecnocasa -. Importante la metratura (a partire da 150 mq) con minimo due bagni e il terrazzo è sempre un must. Le richieste più ricorrenti riguardano essenzialmente la zona giorno (con saloni di rappresentanza e ampie cucine), la master bedroom con cabina armadio e il bagno en-suite”. Caratteristiche e zone richieste che cambiano però a seconda del target. Se infatti i manager e i dirigenti puntano maggiormente sulle zone centrali vicino alla sede di aziende e banche, altri acquirenti ‘top’, come ad esempio gli imprenditori, preferiscono i centri storici e le abitazioni d’epoca con (magari con soffitti a cassettoni e affreschi).

Milano e Roma: alcune tendenze e prezzi
Ma quale è la situazione a Milano e Roma? Quali sono le zone e le vie preferite? Sul fronte delle compravenditeMilano, tra tutte le grandi città, è stata quella che per prima ha intercettato la domanda di immobili nuovi di pregio dando vita a progetti come City Life e Porta Nuova“, afferma Fabiana Megliola, responsabile ufficio studi gruppo Tecnocasa. E Brera è tra le zone top di Milano, a cui guardano soprattutto famiglie alla ricerca della prima casa. E in questa zona si guarda, in particolare, a via Moscova, corso Garibaldi, via Varese, via Volta e via San Marco: si registrano valori medi di 6.000 euro al metro quadrato per immobili da ristrutturare, 7.000-8.000 euro al mq in ottimo stato e punte di 10.000-12.000 euro al mq per le soluzioni nuove. Gli acquirenti con un’importante disponibilità di spesa guardano con interesse anche al mercato che si sviluppa nel tratto che va da Crocetta a Missori, dove si possono raggiungere punte di 8.000 euro al mq in piazza della Guastalla e una media di 6.000-7.000 euro al mq in piazza Mondadori, via Quadronno, via Vigoni.

La vista sul Tevere, sulla Basilica di San Pietro, su Piazza di Spagna o sul Colosseo attirano gli acquirenti nella Città eterna. “Le zone che si prestano maggiormente a questo tipo di acquisti sono piazza del Popolo, via del Babuino e piazza di Spagna“, afferma Claudio Parenti, consulente d’area Tecnocasa, che snocciola alcune cifre. Ad esempio, in piazza del Popolo e in via del Babuino le quotazioni medie sono di 8.000-9.000 euro al mq, mentre ai piani alti in piazza di Spagna si registrano punte di 15.000 euro al mq. Nelle altre zone del centro di Roma i prezzi scendono mediamente a 5.000-6.000 euro al mq per raggiungere valori di 7.000-8.000 euro al mq per quelle posizionate in via Veneto, Fontana di Trevi e piazza Navona. Nella Capitale, intorno Pantheon e nel Ghetto Ebraico non si superano gli 8.000 euro al mq per le soluzioni da ristrutturare, con punte di 10.000 euro al mq per le abitazioni in buono stato.