Gruppo Credem: Srep, requisiti patrimoniali ampiamente superiori ai limiti fissati dalla vigilanza

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Daniela La Cava

28 dicembre 2015 - 10:07

MILANO (Finanza.com)

Il Gruppo Credem ha annunciato di avere ricevuto da Banca d’Italia la comunicazione sui requisiti patrimoniali da rispettare nell’ambito del processo di revisione prudenziale (Srep). In particolare il CET1 Ratio minimo assegnato è pari a 7% ampiamente superato dal CET1 Ratio registrato dal gruppo a fine settembre pari a 13,64%. Il margine di sicurezza di oltre 6,5 punti percentuali è il più elevato tra le banche italiane che hanno preso parte agli stress test della Banca centrale europea (Bce) dello scorso 2014, in cui Credem è inoltre risultata la migliore nello scenario “avverso”. "Tale risultato esprime il livello di affidabilità e solidità del gruppo bancario Credem ed è tutela nei confronti di tutti coloro che hanno rapporti con l’istituto: clienti con depositi o investimenti, imprese, obbligazionisti, azionisti, dipendenti e più in generale tutti i portatori di interessi", si legge in una nota della società.

Tutte le notizie su: credem, srep

Vai alle quotazioni di:

Notizie su Credem

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è un allegato di Finanzaonline, periodico telematico reg. Trib. Roma
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967