Ftse Mib tiene in chiusura grazie a sprint Wall Street, male ENI ed Enel

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

8 aprile 2020 - 17:54

MILANO (Finanza.com)

Piazza Affari lima il negativo sul finale e il Ftse Mib chiude a -0,18% a quota 17.380 punti. Sponda dal rally di Wall Street che sale al momento di oltre il 2% con nuove speranze che il peggio della pandemia di Covid-19 sarà presto passato.

L'azionario UE non ha pagato il nulla di fatto dell'Eurogruppo di ieri. I ministri delle Finanze europei torneranno a riunirsi domani. Lo scoglio principale è l'inserimento nel testo di fondo comune speciale per l'emissione di un bond comune per raccogliere ingenti risorse volte a finanziare la ripresa economica. Il ministro italiano dell'Economia, Roberto Gualtieri, ha scritto in un tweet che "Nonostante i progressi nessun accordo ancora all'Eurogruppo. Continuiamo a impegnarci per una risposta europea all'altezza della sfida del Covid19. È il momento della responsabilità comune, della solidarietà e delle scelte coraggiose e condivise".

A Piazza Affari chiusura in rosso per i titoli bancari con -4,92% per Bper. Calo del 2,51% per Banco BPM. Ha limato i cali nel finale Intesa Sanpaolo (-1,35% a 1,4492 euro) che era arrivata a cedere oltre il 3%. Il suo ceo Carlo Messina in un'intervista concessa al quotidiano Repubblica ha legato la possibilità del ripristino del pagamento del dividendo (sospeso fino a inizio ottobre in seguito alla raccomandazione Bce per tutte le banche, ndr) a quella che sarà l'evoluzione del PIL italiano. "Se la riduzione del Pil italiano tenderà ad avvicinarsi a zero nella seconda parte dell’anno, con prospettive positive per l’anno prossimo, Intesa Sanpaolo sarà in grado di pagare il dividendo proposto agli azionisti – sottolinea il ceo – Se poi mi chiede quante banche in Europa saranno in grado di farlo, le dico che saranno poche: ma noi siamo leader in Europa per solidità patrimoniale".

Male la coppia Eni ed Enel entrambe in calo dell'1,41%.
Tra gli altri titoli di Piazza Affari rally prepotente dei titoli del risparmio gestito con +8,55% per Banca Generali e +7,16% per Azimut, quest'ultima ieri ha confermato dividendo e target utili 2020.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it