Ferrari sprofonda a -3,5%, Goldman toglie il buy e teme una costosa transizione green

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

14 giugno 2021 - 15:16


MILANO (Finanza.com)

Giornata difficile a Piazza Affari per Ferrari. Il titolo del Cavallino Rampante segna -3,6% circa a 167,65 euro, sui minimi di giornata. A pesare è la bocciatura arrivata da Goldman Sachs che ha tagliato Ferrari da buy a sell, riducendo il target price da 192 a 170 euro.

Con la società che ha posticipato il suo obiettivo 2022 al 2023, e con il consensus che già circa il 12% al di sopra dell’obiettivo Ebit 2023, Goldman Sachs vede un limitato spazio per revisioni positive degli utili. Inoltre, a pesare sulla Rossa è la possibile impennata degli investimenti per finanziare la svolta tech e l'obiettivo di lanciare entro il 2025 la prima auto elettrica. Questa transizione accelerata verso le tecnologie del futuro comporterà maggiori esporsi e Goldman ha così alzato del 5,6% le stime sugli investimenti necessari per il decennio 2021-2030 che saranno in media di 796 milioni di euro l'anno.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967