Exor: titolo cauto a Piazza Affari dopo cessione Cushman & Wakefield

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Alberto Bolis

11 maggio 2015 - 10:52

MILANO (Finanza.com)

Exo
r viaggia con prudenza a Piazza Affari, dove tratta sulla parità a 42,33 euro, dopo aver ceduto Cushman & Wakefield a DTZ, che si fonderanno per dare vita a una delle più grandi società al mondo nel campo dei servizi per il settore immobiliare. L'operazione riconosce a Cushman & Wakefield un enterprise value complessivo pari a 2,04 miliardi di dollari. Exor incasserà 1,28 miliardi di dollari, facendo registrare una plusvalenza di circa 722 milioni di dollari. "Questa valutazione è del 7% superiore alla nostra stima, con un modesto impatto positivo sul Nav (meno dell'1%)", spiegano gli analisti di Equita secondo cui la cessione era attesa ed è strumentale al parziale finanziamento della potenziale acquisizione di Partner RE in attesa dell'assemblea, chiamata a scegliere tra l'offerta di Exor e quella di Axis.

Tutte le notizie su: exor, immobiliare, Cushman & Wakefield

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it