Enel sbanda a oltre -2% e allunga striscia di ribassi, titolo ai minimi a due mesi

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

23 febbraio 2021 - 12:45

MILANO (Finanza.com)

Giornata difficile a Piazza Affari per Enel. Il titolo del colosso guidato da Francesco Starace cede oltre il 2% in arra 7,90 euro dopo aver toccato un minimo a 7,84 euro che corrisponde a livello più basso a oltre 2 mesi. Per Enel si tratta della quarta seduta consecutiva in ribasso con quotazioni che si allontanano ulteriormente dai massimi assoluti toccati nelle prime settimane dell'anno sopra il muro dei 9 euro.

A pesare è il rialzo dei rendimenti che è un elemento negativo per un settore ad alto livello di indebitamento quale quello delle utility. Inoltre ieri le vendite hanno falcidiato i titoli green e il settore rinnovabili con l'MSCI Global Clean Energy caduto del 6%.


Il saldo da inizio anno di Enel, titolo di maggior peso di tutta Piazza Affari, è virato in negativo con i cali degli ultimi giorni e si attesta al momento a -4,4%.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è un allegato di Finanzaonline, periodico telematico reg. Trib. Roma
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967