Enel e STM aiutano Piazza Affari a interrompere striscia ribassi

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

23 gennaio 2020 - 17:50

MILANO (Finanza.com)

Piazza Affari mette fine alla striscia settimanale di tre sedute consecutive con segno meno. L'indice Ftse Mib ha chiuso in frazionale rialzo a 23.697 punti (+0,003%). Sui mercati continua a tenere banco il timore legato all’acuirsi degli effetti del coronavirus partito dalla Cina. In Cina il bilancio delle vittime legate al coronavirus è salito a 17 i morti accertati, più di 540 i casi di persone infettate dal virus, anche in altri paesi, come gli Stati Uniti, il Giappone, la Corea del Sud, la Thailandia e Taiwan.
Piazza Affari è riuscita a evitare il segno meno – prevalente sulle altre borse (-0,94% Dax, -0,6% Cac40) – forte del +0,98% messo a segno da Enel, titolo di maggior peso di tutto il Ftse Mib, del raly post conti di STM: Tra le big del listino milanese si segnala invece il calo di ENI che ha ceduto lo 0,74%, ancora peggio Saipem (-2,19%), complice il calo dei prezzi del petrolio. Debole anche il lusso con -2,77% di Moncler e -1,6% Ferragamo sempre a causa del rischio che il virus cinese intacchi le vendite in Asia.
Intanto è iniziata l'earning season anche in Italia con i numeri del IV trimestre di STM migliori delle attese e anche le stime per il primo trimestre del 2020 sono superiori al previsto. Il titolo segna un rialzo di oltre il 6,5% a 27 euro, sui nuovi massimi pluriennali.
Tra le banche calo dell’1,77% per banco BPM, oltre -1% per UBI. Calo poco sopra lo 0,5 per cento per Intesa Sanpaolo che sarebbe nella corsa per acquisire Garanti Bank Romania, banca rumena che attualmente è controllata al 50% dalla spagnola BBVA. L'indiscrezione è stata riportata oggi da Il Sole 24 ore che indica come in corsa per Garanti Bank Romania ci sarebbero anche Banca Transilvania, Raiffeisen Bank e Otp Bank. L'entità dell'operazione dovrebbe aggirarsi sui 400 milioni "e non avrebbe quindi impatto rilevante sui ratio di vigilanza di Intesa Sanpaolo", rimarcano gli analisti di una primaria sim milanese.

Tutte le notizie su: enel

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it