Enel (+4%) trascina il Ftse Mib, calda accoglienza al nuovo piano

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

24 novembre 2020 - 17:49

MILANO (Finanza.com)

Sotto i riflettori a Piazza Affari il titolo Enel. Il peso massimo del Ftse Mib ha chiuso a +4,18% a 8,41 euro nel giorno della presentazione del nuovo piano industriale che indica investimenti da 190 miliardi di euro nel periodo 2021-2030. Il gruppo guidato da Francesco Starace prevede che l’Ebitda ordinario del gruppo crescerà in termini di cagr del 5-6% da qui al 2030 a fronte di una crescita dell’utile netto ordinario del 6-7%.

La politica di remunerazione degli azionisti prevede un dividendo fisso per azione garantito nel prossimo triennio con un cagr del 7% circa (da 0,35 euro/azione nel 2020 a 0,43 euro/azione nel 2023). Gli analisti di Equita ritengono quello di Enel "un buon piano con obiettivi di breve sostanzialmente in linea nel 20-21 e superiori alle attese al 2023. Il dividendo garantito offre uno yield del 5,2%.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è un allegato di Finanzaonline, periodico telematico reg. Trib. Roma
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967