Elezioni europee: l'effetto su spread e tenuta governo M5S-Lega secondo JP Morgan e Goldman Sachs

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

21 maggio 2019 - 16:12

MILANO (Finanza.com)

Quali saranno le ripercussioni delle elezioni europee del prossimo 26 maggio sulla tenuta del governo M5S-Lega? A parlarne è un articolo di Bloomberg, che illustra i diversi outlook degli analisti.

Lo scenario di base di Jp Morgan è di un collasso dell'esecutivo durante l'estate, che potrebbe portare lo spread BTP-Bund a dieci anni a scendere fino a 200 punti base entro il mese di marzo del 2020, rispetto ai 278 punti circa attuali.

Goldman Sachs scommette invece sulla tenuta del governo e sulla battaglia contro i vincoli di bilancio Ue che, a suo avviso, l'asse M5S-Lega continuerà a portare avanti.

Di conseguenza, in questo caso l'outlook è di un allargamento dello spread fino al record dalla fine del 2018 - dai giorni di tensione sulla legge di bilancio per il 2019 tra Roma e Bruxelles -, ovvero fino a 330 punti base.

Michael Hessel, economista della divisione di Absolute Strategy Research, prevede che a soffrire sarebbero anche i titoli bancari italiani che - a causa del fattore doom loop - pagherebbero la prospettiva di politiche fiscali ancora più espansive.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]