Di Maio su Italia in recessione: 'dati Istat testimoniano che chi stava al Governo ci ha mentito'

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

31 gennaio 2019 - 12:10


MILANO (Finanza.com)

"I dati Istat testimoniamo una cosa fondamentale. Chi stava al Governo ci ha mentito. Non ci ha portato fuori dalla crisi". Così il vicepremier e ministro Luigi Di Maio in conferenza stampa alla Camera, commenta i dati sul Pil che sono stati diffusi dall'Istat, e che hanno certificato che l'Italia è entrata in recessione.

Nel quarto trimestre dell'anno, il Pil del IV trimestre è sceso dello 0,2% su base trimestrale, salendo dello 0,1% su base tendenziale. Lo ha reso noto l'Istat nelle sue stime preliminari.

L'Italia è entrata così in recessione tecnica, soffrendo due trimestri consecutivi di contrazione del Pil. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo si era contratto, infatti, dello 0,1%.

Nell'intero 2018, il Pil è salito a un tasso dell'1%, decisamente meno rispetto al +1,6% del 2017.

"Oggi - ha continuato il vicepremier, leader del M5S e ministro dello Sviluppo economico - lanciamo una campagna di informazione non solo sulle cose fatte, ma come utilizzare gli strumenti per migliorare la vita degli italiani".

Il vicepremier si è mostrato fiducioso sul mercato del lavoro, parlando di dati che "ci dicono che siamo ai minimi nella disoccupazione dai tempi pre-crisi. Sono dati non solo incoraggianti, ma testimoniano che quelle dette sul decreto dignità erano balle. Non abbiamo perso posti di lavoro, anzi in alcune regioni come il Veneto raddoppiano i contratti a tempo indeterminato".

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967