Dalle detrazioni fiscali alle tasse sulle sigarette fino alle pensioni: le novità della manovra 2020

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Alessandra Caparello

31 ottobre 2019 - 15:47

MILANO (Finanza.com)

Detrazioni fiscali con pagamenti tracciabili, tasse per i fumatori fai-da-te e rivalutazione delle pensioni sono le misure più importanti che entrano nella manovra di bilancio 2020 del governo Conte bis. Andiamo nei dettagli e vediamo di cosa si tratta.

Detrazioni fiscali in base al reddito e tracciabili

Partendo dalle detrazioni fiscali che i contribuenti possono scaricare nella dichiarazione dei redditi, la manovra 2020 prevede che per beneficiarne occorrerà pagare le spese con strumenti tracciabili, bancomat, assegni e carte di crediti. Dalle spese sportive a quelle universitarie, escludendo quelle mediche, dal 2020 per la denuncia dei redditi 2021 ci si dovrà munire di strumenti tracciabili, pena la perdita delle agevolazioni fiscali. Inoltre dal prossimo anno gli sconti sull’Irpef verranno ridotti in base ai redditi: chi guadagna più di 120mila euro vedrà ridursi le agevolazioni che si azzereranno per chi supera i 240mila euro.  

Intento del governo è quello di incentivare sempre di più l’uso di strumenti tracciabili al fine di contrastare l’evasione fiscale. Come ha affermato il ministro dell’economia Roberto Gualtieri, ci saranno rimborsi tra i 100 e i 200 euro l’anno per i consumatori in base all’utilizzo della moneta elettronica nei pagamenti. I rimborsi “saranno tanto più alti tanto più sarà l’adesione – ha detto il titolare del Mef – e dal primo gennaio parte anche la lotteria sugli scontrini”.

Tasse auto aziendali e cartine sigarette

In tema tasse, la manovra introduce una stretta fiscale sulle auto aziendali la cui tassazione sarebbe di fatto triplicata. Ad essere colpiti dall’aggravio sarebbero tutti coloro che possono usufruire di un’auto aziendale “per uso promiscuo” (ossia la possibilità di utilizzare il veicolo sia a fini aziendali che personali). Nella legge di bilancio inoltre spunta una nuova microtassa da applicarsi sulle sigarette fai-da-te: dal 1° gennaio 2020 arriva il prelievo di 0,005 euro per ciascuna cartina contenuta nelle confezioni in vendita. In pratica sui pacchetti da venti cartine il rincaro sarà di 10 centesimi.

Rivalutazione pensioni e quota 100

Sul tema pensioni inoltre viene introdotta anche la rivalutazione al 100% delle pensioni fino a 4 volte il minimo, ossia fino a 2.029 euro al mese. Per le pensioni tra le tre e le quattro volte il minimo la rivalutazione passa dal 97% al 100%. Infine per quanto riguarda quota 100, ossia l’anticipo pensionistico senza penalità sull’assegno a 62 anni di età e 38 di anzianità contributiva, introdotto dal precedente ovberno, si prevede un doppio meccanismo di congelamento, a garanzia della tenuta dei conti: oltre al blocco di spese per 1 miliardo, nella bozza della manovra si aggiunge anche un accantonamento specifico, ossia ulteriuori risparmi per 1,7 miliardi in totale (300 milioni nel 2020, 900 nel 2021, 500 nel 2022).

Tutte le notizie su: manovra, pensioni, tasse

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it