CreVal brinda a ritocco offerta Credit Agricole: titolo +3,7%, va verso prezzo Opa

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

21 aprile 2021 - 10:49

MILANO (Finanza.com)

Titolo CreVal in rialzo a Piazza Affari, guadagna fino a +3,7% circa dopo la notizia relativa alla decisione di Credit Agricole Italia di ritoccare di nuovo il prezzo dell'Opa, estendendo il periodo di adesione.

Il titolo oscilla attorno a 12,40 euro, avvicinandosi ai 12,50 del prezzo dell'offerta pubblica di acquisto. La Banque Verte, dopo giorni o meglio settimane di botta e risposta con il Credito Valtellinese sul prezzo dell'Opa, ha annunciato nella notte di aver fissato il prezzo dell'Opa a 12,50 euro per azione a prescindere dal superamento del 90% della quota di adesione all'Opa, condizione questa che, fino a ieri, era stata presentata come sine qua non per un prezzo a quei livelli.

In questo modo, Credit Agricole Italia è riuscita a convincere gli azionisti del Credito Valtellinese.

Nella nota di CAI viene segnalato infatti l'impegno ad aderire all'Opa da parte della Dfgd dell'imprenditore francese Denis Dumont, pronta a consegnare il 5,3% del capitale. Impegni ad aderire sono arrivati anche da Alta Global Investments (per il 5,1%), Hosking Partners (4,6%), Tig Advisors (4,1%) e Petrus Advisers (3,1%). La quota complessiva è quindi pari al 22,2%, ma la Banque Verte ha reso noto di aver "ricevuto conferma della intenzione di aderire all'Offerta, ai termini sopra indicati, da altri Azionisti in relazione ad un ulteriore 5% circa del capitale sociale dell'Emittente", per un totale, dunque, pari al 27,2%. La scadenza dell'Opa è stata spostata da oggi a venerdì 23 aprile.

Vai alle quotazioni di:

Notizie su Credit Agricole

Notizie su CREDIT AGRICOLE

Notizie su Credito Valtellinese

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967