Conte: 'sentito Draghi, ma non c'è stato bisogno di chiedergli consigli. Ci sono Gualtieri e il Mef'

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

24 novembre 2020 - 07:09

MILANO (Finanza.com)

Con Mario Draghi (ex presidente della Bce) "ci siamo sentiti, ci siamo anche visti in una recente occasione". Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, rispondendo ad una domanda come ospite di Otto e mezzo su La7. Tuttavia, ha precisato il premier, "non c'è stata necessità" di chiedergli consigli, e "non per spocchia o supponenza: mi fido del mio ministro dell'Economia (dunque di Roberto Gualtieri) e degli ecoomisti che lavorano al Mef".

Conte ha parlato anche di Pil, affermando che "nel terzo trimestre abbiamo avuto un pil del 16,1% e confido che col sistema di monitoraggio che ci consente interventi ben più circoscritti rispetto al lockdown generalizzato, credo che ci sarà una buona ripresa in questo ultimo trimestre e il prossimo anno. Se continuiamo così l'Italia sarà tra i Paesi che si distingueranno per una maggior resilienza".

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è un allegato di Finanzaonline, periodico telematico reg. Trib. Roma
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967