Cingolani apre a taglio Iva su bollette, UNC: 'va annullata del tutto altrimenti stangata resterà'

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

18 gennaio 2022 - 18:15


MILANO (Finanza.com)

Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, in audizione alla Commissione Industria del Senato ha dichiarato che il Governo "sta riflettendo su eventuali tagli dell'Iva sulle bollette" e che le risorse possibili per mitigare il caro bollette sono quasi 10 miliardi. Nel dettaglio Cingolani ha accennato alla possibilità di ricavare 3 miliardi di euro dalla cartolarizzazione degli oneri di sistema sulle bollette, 1,5 miliardi dalle aste Ets, 1,5 miliardi dalla riduzione degli incentivi sul fotovoltaico, tra 1 e 2 miliardi dall’estrazione di rendita dai grandi impianti idroelettrici e infine 1,5 dalla negoziazione a lungo termine delle rinnovabili.

"Dieci miliardi possono bastare, ma non se si vogliono aiutare sia le famiglie che le imprese. Inoltre devono servire a mitigare le bollette già in questo trimestre, almeno per quanto riguarda il gas, altrimenti se gli aiuti scatteranno da aprile sarà come chiudere la stalla dopo che sono scappati i buoi" commnenta Marco Vignola, responsabile del settore energia dell'Unione Nazionale Consumatori.

"Non basta tagliare l'Iva, va annullata del tutto. Serve l'azzeramento anche delle accise e delle addizionali regionali del gas, altrimenti la stangata resterà, per quanto attenuata" conclude Vignola.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967