Chiusura palestre: per Technogym rischi non solo in Italia, analisti vedono frenata della ripresa

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Alessandra Caparello

26 ottobre 2020 - 11:39

MILANO (Finanza.com)

In territorio negativo oggi a Piazza Affari il titolo Technogym che al momento cede l’1,44% a 6,15 euro. Il nuovo DPCM, annunciato ieri dal Premier Giuseppe Conte per arginare i contagi dal Coronavirus in Italia, in vigore dal 24 ottobre al 24 novembre, impone la chiusura di palestre e centri fitness.

Secondo Banca Imi, pur sottolineando che l'Italia rappresenta circa il 9% del fatturato del gruppo, Technogym è esposta al rischio di ulteriori blocchi o restrizioni in ogni paese in cui opera. “Pensiamo che l'attuale peggioramento della pandemia potrebbe frenare la prevista ripresa del segmento B2B (circa 85% delle vendite nel 2019) e accelerare ulteriormente la crescita del segmento B2C (circa 15% del fatturato nel 2019, +50% a/a in 1H20)” concludono.

Tutte le notizie su: technogym

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è un allegato di Finanzaonline, periodico telematico reg. Trib. Roma
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967