Cemento: multa antitrust per oltre 184 mln, Italcementi e Buzzi Unicem tra le sanzionate

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Valeria Panigada

8 agosto 2017 - 08:05

MILANO (Finanza.com)

Il settore del cemento in Italia finisce nel mirino dell'Antitrust che infliugge una multa di oltre 184 milioni di euro alle maggiori imprese attive nel mercato della vendita di cemento, oltre che all'associazione di categoria Aitec. Tra le sanzionate anche Italcementi, Buzzi Unicem e Holcim.

L'autorità ha accertato che le maggiori imprese del settore cemento hanno dato vita tra il 2011 e il 2016 ad un’intesa, avente ad oggetto un coordinamento dei prezzi di vendita di cemento sull’intero territorio nazionale, assistito anche da un controllo sistematico dell’andamento delle relative quote di mercato. L’intesa, oggetto di accertamento istruttorio, si è basata su un modello stabile nel tempo, secondo il quale, le imprese cementiere hanno definito ex ante in maniera concordata, anche nel corso di riunioni associative, identici aumenti nominali del prezzo del cemento che poi comunicavano ai clienti. Le stesse imprese hanno costantemente verificato non solo l’invio al mercato delle lettere di incremento prezzi da parte dei concorrenti, ma anche l’effettiva applicazione di tali aumenti da parte di tutti i concorrenti.

L’Associazione di categoria, secondo l'Antitrust, ha assunto un ruolo attivo in questo fenomeno, facendosi garante sia dell'applicazione degli incrementi di prezzo annunciati dalle imprese cementiere, sia diffondendo dati relativi alle consegne di cemento sul territorio nazionale così da facilitare un continuo monitoraggio delle quote relative e quindi la stabilità della collusione.

Questa pratica "ha comportato, in un contesto di gravissima crisi del mercato del cemento, il raggiungimento di livelli di ricavi e margini aziendali superiori a quelli ottenibili in un contesto concorrenziale, a danno della domanda rappresentata dal settore edile", ha rilevato l'autorità che ha così deciso di sanzionare i colpevoli con una ammenda complessiva di 184 milioni. Tra questi, Italcementi è quella che dovrà pagare la quota maggiore, pari a 84 milioni di euro. Segue Buzzi Unicem con una multa di 59,79 milioni. E poi Cementir con poco più di 5 milioni di sanzione e Holcim con 2,38 milioni. Tra le imprese coinvolte anche Colacem, Rossi, Sacci, Zillo, Barbetti, Calme, e Moccia.

Buzzi Unicem ha prontamente risposto all'Antitrust, affermando che le accuse sono onfondate ed "è fermamente convinta di aver agito nel pieno rispetto della normativa a tutela della concorrenza". Di conseguenza, la società ha fatto sapere che intende impugnare la decisione nelle sedi competenti.

Vai alle quotazioni di:

Notizie su Cementir Holding

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]