Bper e Intesa Sanpaolo fissano il moltiplicatore per determinare costo acquisto sportelli

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

6 agosto 2020 - 09:45

MILANO (Finanza.com)

Intesa Sanpaolo e Bper hanno concluso ieri un accordo integrativo dell’accordo vincolante, reso noto il 17 febbraio scorso, in merito alla cessione di un ramo d’azienda costituito da un insieme di filiali del Gruppo
risultante dall'operazione che ha portato Intesa ad acquisire il controllo di UBI Banca.

Tale accordo integrativo, si legge in una nota, ha definito in modo puntuale il moltiplicatore da applicare ai fini della determinazione del corrispettivo in denaro per la cessione del predetto ramo d’azienda, fissandolo
pari al 38% del Common Equity Tier 1 risultante dalla situazione patrimoniale del ramo alla data di riferimento del 30 giugno 2020.

Da ricordare che Bper si è impegnata all'acquisto di 532 sportelli di Ubi da Intesa.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967