Banche: in cinque anni numero filiali per 100.000 abitanti scende da 52 a 42. Manca l'effetto scossa sulla reddivitià

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Alessandra Caparello

2 settembre 2019 - 15:06

MILANO (Finanza.com)

In Italia tra il 2013 e il 2018 a seguito dei piani di chiusura degli sportelli che hanno riguardato tutte le principali banche del Paese, il numero medio di filiali per 100.000 abitanti è diminuito da 52 a 42. Nel medesimo periodo, lo stesso indicatore è sceso da 47 a 36 in Germania, da 72 a 56 in Spagna, da 20 a 17 in UK. In controtendenza la Francia, dove è aumentato da 57 a 62. Questi i numeri che emergono da uno studio della società di consulenza Excellence Consulting, che mette a confronto i sistemi dei principali Paesi europei (Italia Francia, Spagna, Germania e UK) in termini di numero degli sportelli, redditività e prodotto interno lordo di ciascuno di essi. Guardando al nostro paese il calo del numero di filiali ha subito un’accelerazione pari a -7,01% nella comparazione 2018/2017 e al -5,3% in quella 2017/2016. Dal 2017 al 2018 inoltre la redditività delle banche europee è salita del 5,6% in Italia, del 6,7% in Francia, del 2,3% in Germania, del 7,2% in Spagna e del 6,5% nel Regno Unito.

Excellence: la scossa alla redditività non passa solo dal taglio alle filiali

“In un nostro studio del 2016 – afferma Maurizio Primanni CEO di Excellence – sostenevamo che la media di 50 sportelli per 100.000 abitanti in Italia dovesse scendere intorno a quella europea di 40. Il risultato è stato quasi raggiunto: siamo a 42, ma l’effetto “scossa” sulla redditività del sistema bancario potrebbe non essere così strutturale”. Il numero uno di Excellence sottolinea che in  Francia la redditività del sistema bancario è rimasta nel periodo 2013-2018 su valori medio-elevati (tra il 6-6,7%) eppure il numero degli sportelli è addirittura cresciuto da 57 ogni 100.000 abitanti nel 2013 a 62 nel 2018. “In Spagna annotiamo – continua Primanni - una discesa, da 72 a 56 (dato tuttavia più elevato della media europea e dei livelli raggiunti attualmente in Itali ), ma la redditività del sistema bancario è rimasta negli anni 2013-2018 su valori medio-elevati (tra il 5,8-7,2%). Si guardi alla Germania invece, - continua - il numero delle filiali si è ridotto da 47 a 36 (meno della media europea), ma la redditività del sistema risulta stabilmente inferiore a quella di Francia e Spagna, con valori tra il 2013 e il 2018 che hanno oscillato tra 1,3% e 2,3%.”

Certo, le principali banche tedesche (eccetto Deutsche Bank) e italiane hanno in media una presenza internazionale inferiore rispetto a quella delle principali francesi o spagnole e soprattutto in Italia il fenomeno dei crediti deteriorati ha zavorrato la redditività del sistema bancario, ma la ricerca di Excellence conferma che la soluzione al problema delle banche non può passare solo dalla riduzione del numero degli sportelli. “In termini macro – conclude Primanni - servono politiche economiche che supportino una crescita più sostenuta del PIL (i paesi con PIL più elevato hanno anche sistemi bancari con maggiore redditività). A livello micro invece ogni banca dovrebbe intervenire sulla capacità di generare ricavi per dipendente, perché la riduzione del numero degli sportelli riduce di sicuro i costi ma ha spesso anche un effetto negativo sui ricavi, oltre a lasciare non presidiate alcune aree geografiche del Paese, talvolta sedi anche di rilevanti distretti industriali.”

Tutte le notizie su: banche

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967