Banca Mps affonda a -6% a Piazza Affari, dossier Siena non scalda Banco e le altre

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

3 agosto 2020 - 15:31

MILANO (Finanza.com)

Inizio di agosto da dimenticare per il titolo Banca MPS, tra i peggiori di tutta Piazza Affari a 1,436 euro, con una flessione del 6%. Alla debolezza generalizzata del settore, dovuta ai deboli riscontri arrivati oggi da HSBC e Societe Generele, si aggiungono le voci stampa che vedono ancora fredda la pista M&A nonostante il successo dell'OPAS su UBI da parte di Intesa potrebbe accendere la voglia di consolidamento tra le altre banche italiane per non restare troppo distanziate dal nuovo gigante che emergerà dalla fusione Intesa-UBI.


La banca senese, stando a quanto riporta il settimanale A&F di Repubblica sarebbe meno appetibile rispetto a UBI Banca e il Tesoro - attuale azionista di riferimento - sarebbe in difficoltà a trovare un acquirente; tra i freni c'è anche la richiesta della Bce di un rafforzamento patrimoniale di 700 milioni di euro per lo scorporo dei crediti deteriorati e la loro cessione ad Amco. A via XX SEttembre sarebbero così pervenute delle 'risposte fredde' dai vari istituto di credito potenzialmente accreditati a un deal con Mps quali Banco BPM, UniCredit e BPER.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967